Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci

Miglioramento della salute materno infantile nella regione autonoma del Kurdistan

Iraq

Dati dell'iniziativa: 2012/2015

Costo totale dell'iniziativa

€ 997.344,0
Suddivisi in
  • Prestiti -
  • Donazioni € 997.344,0

Status

90 Completato
90%

Iraq


Luogo

Regione Autonoma del Kurdistan: Governatorato di Duhok, Governatorato di Erbil, Governatorato di Sulaymaniyah.

La finalità dell’iniziativa è quella di contribuire ad aumentare la capacità di risposta del sistema sanitario della Regione del Kurdistan alle domande di salute della popolazione materno-infantile, con particolare attenzione a quelle legate alla gravidanza, alle patologie neonatali ereditarie e congenite. I beneficiari dell’iniziativa saranno circa 2.000 donne in stato di gravidanza, circa 1000 pazienti affetti da malattie congenite, 1000 pazienti bisognosi di trasfusioni non legate alle patologie ematologiche ed almeno 200 persone dello staff impiegato nei reparti di ostretrica, pediatria, ematologia, chirurgia plastica e banca del sangue. Secondo le stime OSCE DAC, si evidenzia una rilevanza significativa per la componente relativa sviluppo partecipativo e buon governo, uguaglianza di genere. leggi tutto chiudi

Obiettivo principale

Contribuire al miglioramento delle condizioni di salute delle popolazione curda, con particolare riferimento alla componente materno-infantile

Dati dell'iniziativa

Numero dell'iniziativa 009943
Scopo Medical education/training
Settore I.2.a. Health, General, Total

Soggetti

Finanziatore MAE - Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo
Autorità locale Ministero della Sanità della Regione Autonoma del Kurdistan.
Responsabile in loco bruno.gentile@esteri.it
Altri finanziatori 48910000 Ministero della Salute Kurdo

Beneficiari

I beneficiari dell’iniziativa saranno circa 2.000 donne in stato di gravidanza, circa 1000 pazienti affetti da malattie congenite, 1000 pazienti bisognosi di trasfusioni non legate alle patologie ematologiche ed almeno 200 persone dello staff impiegato nei reparti di ostretrica, pediatria, ematologia, chirurgia plastica e banca del sangue.

-

La situazione di belligeranza ha reso, durante il progetto, un po’ più problematico lo svolgersi delle missioni di interesse clinico ematologico e ostetrico, per la difficoltà di reperire esperti italiani disposti a prestare la loro opera in un contesto che i mass media descrivono ad alto rischio.

Richiesta da parte dell’Autorità locali di maggior assistenza sanitaria

Azioni svolte

Riorientamento dei fondi, del progetto multidisciplinare “Coordinamento Paese” AID 9655, per sostenere il costo relativo alla missione di un team di sette esperti nel settore sanitario.

Università degli Studi di Sassari – Dipartimento di Scienze Biomediche

Status On Going
Tipo Works, Supply, Services
Procedura Direct Contracting/Direct Assignment
Procurement notice -