Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci

Sostegno al Programma Paese dell''UNFPA in Afghanistan - lotta al Gender Based Violence

Afghanistan

Dati dell'iniziativa: 2014/2016

Costo totale dell'iniziativa

€ 900.000,0
Suddivisi in
  • Prestiti -
  • Donazioni € 900.000,0

Status

50 Completato
50%

Afghanistan


Luogo

Provincia di Herat

Galleria foto

Il progetto "Creazione di una risposta coordinata e multi-settoriale per la violenza di genere attraverso l'integrazione di servizi di assistenza e di riferimento professionali nel settore sanitario" prevede l'introduzione di un Centro di Protezione Famigliare (FPC) per le GBV survivors all'interno delle strutture sanitarie, in modo da offrire una scelta più ampia di supporto alle donne e bambine sottoposte a violenza. Gli FPs offrono alle vittime di GBV un luogo sicuro dove ricevere servizi di base, tra cui supporto psicologico e medico, aiuto nella raccolta delle prove, informazioni e riferimento. La Cooperazione Italiana ha sostenuto lo sviluppo del progetto nella provincia di Herat. Attraverso il FPC situato all'interno dell'Ospedale Regionale, le vittime di GBV a Herat hanno ora accesso ai servizi di base in un unico luogo. L'obiettivo finale del progetto è quello di contribuire ad un ambiente sicuro e non violento per le donne e le ragazze in Afghanistan, mentre il suo obiettivo immediato è la creazione di un percorso di riferimento e servizi di assistenza per le vittime GBV. leggi tutto chiudi

Obiettivo principale

Fornitura di servizi efficienti ai sopravvissuti per la violenza basata sul genere (GBV) attraverso una risposta settoriale alla violenza contro le donne piu' coordinata

Dati dell'iniziativa

Numero dell'iniziativa 010022
Scopo Women's equality organisations and institutions
Settore I.5.a. Government & Civil Society-general, Total

Soggetti

Finanziatore MAE - Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo
Autorità locale Ministry of Public Health
Responsabile in loco walter.zucconi@coopitafghanistan.org
Altri finanziatori -

Beneficiari

450 donne/anno beneficieranno dei servizi offerti dal FPC

Il 100,0% dei beneficiari sono donne.

Accordo firmato tra la DGCS e UNFPA (Download)

Accordo firmato tra la DGCS e UNFPA

Date Dic. 21, 2013

Documento di progetto preparato da UNFPA (Download)

Documento di progetto

Date Lug. 30, 2013

La consulente internazionale contrattata da UNFPA per realizzare la mappatura e valutazione dei servizi esistenti nella provincia di Herat ha rinunciato all'incarico.

La corretta esecuzione del progetto avrebbe potuto subire slittamenti.

Azioni svolte

Il Responsabile nazionale di UNFPA ha preso la responsabilita' della realizzazione dell'esercizio di valutazione e mappatura, effettuando anche un risparmio sul budget approvato che verra' utlizzato per attivita' di sensibilizzazione.

Scarso coordinamento tra i partner che lavorano nel settore della lotta alla violenza in Afghanistan.

La creazione del sistema di riferimento potrebbe non riuscire se non tutti i servizi esistenti riescono ad essere integrati nel processo di mappatura.

Azioni svolte

Migliorato il coordinamento a livello nazionale attraverso il GBV sub-cluster, coordinato da UNFPA, e a livello provinciale attraverso la creazione di collegamenti con tutte le iniziative attive in ambito di Gender-Based Violence.

UNFPA

Dono a UNFPA, ammontare totale di Euro 900.000,00

Status Ongoing - 50%
Tipo Contributions
Procedura Direct Contracting/Direct Assignment
Procurement notice -