Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci

Iniziativa di emergenza a supporto della popolazione vulnerabile palestinese residente nella Striscia di Gaza nella West Bank (Are

Palestina

Dati dell'iniziativa: 2013/2014

Costo totale dell'iniziativa

€ 1.500.000,0
Suddivisi in
  • Prestiti -
  • Donazioni € 1.500.000,0

Dati finanziari aggiornati al 24.11.2015

Status

90 Completato
90%

Palestina


Luogo

Area C, Striscia di Gaza, Gerusalemme Est

Galleria foto

Il programma “Iniziativa di emergenza a supporto della popolazione vulnerabile palestinese residente nella Striscia di Gaza, nella West Bank (Area C) e a Gerusalemme Est” e’ stato approvato con delibera n. 109/2013 ed e' iniziato ufficilamente a Novembre 2013 per una durata di 12 mesi per un ammontare pari a 1.500.000 Euro di cui 1.200.000 affidato a Ong. Tale iniziativa di emergenza ha lo scopo di rafforzare la capacità di resilienza della popolazione palestinese che vive in condizioni di emergenza cronica nella Striscia di Gaza, a Gerusalemme Est e nell’Area C della Cisgiordania attraverso la fornitura di servizi sociali e sanitari di base. I settori di intervento individuati dal programma sono: Acqua; Salute; Tutela dei Gruppi Vulnerabili. leggi tutto chiudi

Obiettivo principale

Progetto OVERSEAS: Intervento di emergenza per garantire l'accesso all'acqua alle comunità di agricoltori e di beduini nel Nord della valle del Giordano (€ 150.208,60) Settore: ACQUA - Estensione della rete di distribuzione dell’acqua per gli agricoltori e i beduini residenti nella Valle del Giordano - estensione della rete di distribuzione e riabilitazione delle parti danneggiate per un totale di 4.674 Km - donazione di 35 unità di stoccaggio dell’acqua e di abbeveraggio degli animali - seminari per la risoluzione dei conflitti STRISCIA DI GAZA Progetto GVC: Installazione della rete fognaria e delle connessioni domestiche nell'area di Bub'a, municipio di Deir el Balaha, Gaza (€ 160.000,00) Settore: ACQUA - Costruzione della rete delle acque reflue e connessioni con le famiglie rifugiate nel centro-sud della Striscia di Gaza (area di Bub’a – Deir el Balah): - Costruzione di una nuova linea fognaria per il quartiere di Bub'a e realizzazione di connessioni domestiche - Allacciamento dell’asilo di Bub’a alla linea fognaria - Campagna di sensibilizzazione su igiene e gestione domestica dell’acqua Terre des Hommes: Migliorare le capacità di risposta della popolazione e dei servizi sanitari di base della Striscia di Gaza all’emergenza sanitaria e psicosociale (€ 145.470,00) Settore: SALUTE - Rafforzamento dei servizi di pronto soccorso psicologico e assistenza sanitaria per i minori nella Striscia di Gaza: - Rifornimento dello stock di medicine essenziali alla gestione di una eventuale nuova emergenza - Identificazione e presa in carico di 120 pazienti (<18) che necessitano di cure specialistiche urgenti - Acquisto e distribuzione di almeno 50 kit di pronto soccorso medico comprensivi di manuale - Attività di formazione su pronto soccorso psicologico e medico Vento di Terra: Nutrizione e salute per i bambini beduini della Striscia di Gaza (€ 90.000,32) Settore: SALUTE - Attivazione di un servizio nutrizione e di supporto alla salute per i bambini beduini e le loro famiglie frequentanti il Centro per l’Infanzia di Um al Nasser nella Striscia di Gaza: - Costruzione in architettura bioclimatica e equipaggiamento di una mensa scolastica - Attività di training nutrizionale e sensibilizzazione nutrizionale e socio-sanitaria - Realizzazione attività cucina e nutrizione CISS: lntervento di emergenza in favore dei gruppi vulnerabili affetti da PTSD e disagio psicosociale nella Striscia di Gaza (€ 150.325,00) Settore: GRUPPI VULNERABILI - Attivazione di un programma di supporto psicologico e psico-sociale per il superamento dei sintomi post trauma: - Attività di supporto psicosociale per donne e minori (8-12 anni). - Assistenza mirata e monitoraggio della salute psicosociale di minori (8-17 anni) affetti da PTSD provenienti da 4 centri e loro famiglie e di bambini in due ospedali (Abdel Al Rantisi Hospital– Gaza city e Kamal Adwan Hospital – Jabalya nord Gaza) GERUSALEMME EST/AREA C AISPO: Protezione sociale per i minori con disabilità nelle aree di Gerusalemme Est e Sud Hebron (€ 54.000,00) Settore: GRUPPI VULNERABILI - Creazione di un sistema di riferimento per i minori disabili che hanno subito violenze ed abusi a Gerusalemme Est e in Area C: - Formazione all’uso del Manuale sulla prevenzione e diagnosi di maltrattamenti e abusi contro minori, in particolare con disabilità nelle scuole pubbliche, CBO e DPO di Gerusalemme Est e Sud Hebron, scuole UNRWA del West Bank - Attività comunitarie di sensibilizzazione contro violenza, maltrattamenti e abusi sui minori, in particolare minori con disabilità - Potenziamento delle capacità del sistema scolastico – scuole pubbliche di Gerusalemme Est, Sud Hebron, scuole UNRWA – e di CBO/DPO nel fornire supporto psicosociale a minori affetti da PTSD o vittime di bullismo - Attività di supporto psicosociale e sociosanitario presso il Centro Residenziale Four Homes of Mercy di Gerusalemme Est e presso CBOs e DPOs di Gerusalemme Est e Sud Hebron

Dati dell'iniziativa

Numero dell'iniziativa 010042
Scopo Material relief assistance and services
Settore Risposta all'emergenza

Soggetti

Finanziatore MAE - Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo
Autorità locale -
Responsabile in loco -
Altri finanziatori -

Beneficiari

Gaza Diretti: categorie marginalizzate e a rischio (minori, donne e malati) circa 7.000 persone Indiretti: 500.000 persone circa che vivono nelle aree interessate dal progetto Area C Diretti: comunita’ beduine (minori, donne e malati) 5.000 persone circa Indiretti: 50.000 persone circa che fanno parte delle comunitá beduine direttamente connesse con le famiglie beneficiarie Gerusalemme Est Diretti: residenti del quartiere di Silwan e della Citta’ vecchia di Gerusalemme (zona arabo-musulmana) 5.000 persone circa Indiretti: 150.000 persone circa che vivono nei quartieri di Silwan e nei dintorni della Cittá Vecchia di Gerusalemme Est

Il 50,0% dei beneficiari sono donne.
-
-

CONSOLATO GENERALE D'ITALIA GERUSALEMME

Status Completed
Tipo Technical Assistance/Consultancy and related expenses
Procedura Call for Proposal
Procurement notice Tender preparation