Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci

Empowerment economico e partecipazione delle donne nella filiera integrata di produzione e trasformazione di cacao fine aromatico.

Ecuador

Costo totale dell'iniziativa

€ 943.952,0
Suddivisi in
  • Prestiti -
  • Donazioni € 943.952,0

Dati finanziari aggiornati al 9.11.2015

Status

25 Completato
25%

Ecuador


Luogo

Regione di realizzazione Esmeraldas Città di realizzazione Atacames, Muisne, Rio Verde, Eloy Alfaro, Rosa Zárate (Quinindé)

Obiettivo principale

Si promuove una catena integrata del cacao fine aromatico biologico ed equosolidale per i produttori di Esmeraldas, basata su Gender Equality, Women Empowerment e sostenibilità ambientale. Rivolgersi ai bisogni specifici dei paesi meno avanzati, di quelli privi di sbocco al mare e dei piccoli stati insulari in via di sviluppo (t1), riferito all’Obiettivo Millennio num.8.

Dati dell'iniziativa

Numero dell'iniziativa 010326
Scopo Agricultural alternative development
Settore III.1.a. Agriculture, Total

Soggetti

Finanziatore MAE - Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo
Autorità locale GADPE, CEFODI e UOPROCAE
Responsabile in loco -
Altri finanziatori ONG FONDAZIONE DI COOPERAZIONE RURALE IN AFRICA E AMERICA LATINA (ACRA-CCS): 382200.0

Beneficiari

I beneficiari diretti sono 2188 famiglie - circa 10940 persone, metà delle quali donne - socie delle associazioni di base rappresentate nella Mesa Provincial de Cacao. Sono famiglie contadine proprietarie di piccoli terreni poco produttivi (micro-fondi) a gestione agroforestale che utilizzano per autoconsumo e, in parte, per la coltivazione di cacao (4 ha per famiglia in media). E’ una popolazione giovane (50% sotto i 20 anni), di etnia mestiza (45%, zona centro–sud di Esmeraldas), afro-ecuadoriana (52%, zona nord) e indigena (3%). I beneficiari vivono nella zona rurale della regione, dove l’indice relativo ai bisogni di base insoddisfatti (NBI) è estremamente alto (93,3%), rispetto a una media regionale del 76,8%

Il 50,0% dei beneficiari sono donne.
-
-
-
-