Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci

UNITA' DI SUPPORTO TECNICO NELL'AMBITO DEL PROGRAMMA DI CONVERSIONE DEL DEBITO IN PROGETTI DI SVILUPPO - II FASE - FONDO ESPERTI

Egitto

€ 164.746
Impegnati
€ 154.793
Erogati

Finanziatore

MAE - Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo

Esecutore

Central government

Descrizione

La Conversione del Debito rappresenta uno strumento capace sia di ridurre il debito estero, sia di registrare un impatto positivo sullo sviluppo socio-economico del Paese debitore e sulla riduzione della povertà. Il meccanismo di conversione funziona come una transazione in cui il governo di un Paese creditore ritira parte del debito estero di un Paese debitore, in cambio di un impegno da parte del governo di quel Paese di investire la corrispondente somma in iniziative concordate bilateralmente, secondo il piano di sviluppo nazionale. Il Programma Italo-Egiziano di Conversione del Debito (Italian-Egyptian Debt Swap - IEDS) e' iniziato nel 2001 e si e' sviluppato nel corso di tre fasi distinte che hanno adottato metodologie e approcci, nonche' una tempistica, differenti. La Fase 1 (accordo firmato nel 2001) si e' conclusa, mentre le Fasi 2 (accordo firmato nel 2007) e 3 (accordo firmato nel 2012) sono in fieri. Le risorse finanziare vengono accreditate su un Fondo di Contropartita dedicato al Programma e sono impiegate per la realizzazione di interventi in accordo con le linee guida programmatiche e i principi condivisi da entrambi i Paesi, volti a promuovere lo sviluppo socio-economico sostenibile dell’Egitto. Inoltre, un' unità di supporto tecnico per il comitato di gestione dell'IEDS è stata creata, attraverso dei fondi in loco e dei fondi esperti, per garantire l'uso efficace ed efficiente di tali risorse e l'ottimale attuazione dei progetti delle 3 fasi dell'IEDS. La strategia adottata nell’ambito del Programma attira l’attenzione del governo egiziano su settori differenti, dall’applicazione delle tecnologie di comunicazione e di informazione allo sviluppo rurale, al settore ambientale e alla gestione delle risorse idriche, senza tralasciare tematiche cruciali, quali la tutela dei diritti delle donne e dei minori. L'IEDS, oltre ad assicurare il contributo di altri donatori e l’impegno di ingenti risorse nazionali, consente l’avvio di partenariati tra organizzazioni nazionali e internazionali, nonché con istituzioni di governo e Organizzazioni Non-Governative (ONG). In tutti i settori interessati, l'Italia offre un valore aggiunto in termini di trasferimento di competenze, know-how e tecnologie, anche attraverso il coinvolgimento di istituzioni accademiche e di centri di eccellenza italiani, che mettono a disposizione una consolidata esperienza in vari settori d'intervento. leggi tutto chiudi

Anno Impegnati Erogati
2015 € 51.166 € 40.781
2014 € 810 € 810
2013 € 9.350 € 9.350
2012 € 50 € 50
2011 € 4.442 € 4.442
2010 € 98.929 € 99.361

Dati del progetto

  • Data inizio prevista 25/04/2010
  • CRSID2010001824
  • Scopo Public finance management
  • Tipo di finanziamento Dono esclusi interventi sul debito
  • Flow type Official Development Assistance
  • Bi/Multilaterale Bilateral
  • Free Standing Technical Cooperation