Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci

Prevenzione e risposta alla violenza di genere in Darfur.(Legge n.13 -2012)

Sudan

€ 100.000
Impegnati
€ 100.000
Erogati

Finanziatore

MAE - Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo

Esecutore

FONDO NAZIONI UNITE PER POPOLAZIONI - UNFPA

Descrizione

Il conflitto in Darfur ha sradicato piu di 3 milioni di persone e ha avuto conseguenze particolarmente devastanti su migliaia di donne e bambine. Negli stati del Darfur donne e bambine continuano ad essere esposte al rischio di violena di genere a causa di episodi di guerra, combattimenti continui e trasferimenti forzati. In linea con le Linee Guida della Cooperazione Italiana sulle tematiche di genere e sulla Salute Globale, il progetto della durata di 12 mesi, vuole dare supporto alle comunita’ per migliorare l’accesso ai servizi sanitari di base come anche l’assistenza psicologica per due gruppi vulnerabili di persone: vittime di violenza sessuale e donne sopravvisute alla fistola. UNFPA prevede differenti azioni per formare e sensibilizzare il personale delle comunita perche’ possano educare le donne sulle tematiche di mutilazioni genitali, violenza di genere e lavorare sulla prevenzione e la riduzione dello stigma nelle famiglie e nelle comunita’. leggi tutto chiudi

Anno Impegnati Erogati
2012 € 100.000 € 100.000

Dati del progetto

  • Data inizio prevista 29/08/2012
  • CRSID2012000157
  • Scopo Material relief assistance and services
  • Tipo di finanziamento Dono esclusi interventi sul debito
  • Flow type ODA Grants
  • Bi/Multilaterale Bilateral

Galleria foto